«[...] un tetro pomeriggio essi giunsero a Dawson, senza che il grande scontro avesse avuto luogo. Qui v'erano moltissimi uomini e un numero incalcolabile di cani, che Buck trovò tutti dediti al lavoro, come se fosse nell'ordine stabilito delle cose che i cani dovessero lavorare; tutto il giorno passavano avanti e indietro, per la strada provinciale, in lunghe mute, e i loro campanelli continuavano a tintinnare anche a notte.»