Huck - dopo la fuga dal padre- si rifugia nell'isola di Jackson dove incontrerà lo schiavo nero Jim, suo futuro compagno di avventura lungo il fiume Mississippi. «Ero così contento di vedere Jim, perchè così non mi sentivo più solo. Gli dico che non avevo paura che lui andasse a dire dove mi trovavo. Continuo a parlare, ma lui restava fermo e mi covava con gli occhi, e non spiccicava una parola.»